10.10.2013

Street portrait – ritratti di strada

10.10.2013

Street portrait – ritratti di strada

Street portrait

Sta prendendo sempre più piede in America tra i fotografi lo “street portrait” ovvero scattare dei ritratti per strada senza l’ausilio di particolari attrezzature da studio fotografico, direttamente così, cercando di catturare l’essenza della persona al naturale, senza luci o trucchi particolari.

SAMSUNG CSC

Qui in Italia la cosa non ha ancora attecchito, ma io ho iniziato a provarlo e devo dire che mi da parecchie soddisfazioni. Capita così che mentre sono in giro con la mia macchina fotografica e vedo qualche bel soggetto mi avvicino e gli chiedo se posso fargli un ritratto… solitamente mi guardano come se fossi un marziano, così gli racconto un po’ quello che faccio, gli mostro i miei lavori e gli faccio vedere alcuni scatti fatti precedentemente e, ovviamente, mi faccio lasciare una mail dove potergli inviare la foto a lavoro finito. La maggior parte accetta ed è ben contenta di vedersi in uno scatto che solitamente non aveva mai fatto prima. Inizia così la preparazione alla foto. Cerco, assieme al soggetto, uno sfondo adeguato, potrebbe essere una parete, una vetrina o qualcosa nelle vicinanze che magari piaccia anche a lui e nel mentre mi faccio un po’ raccontare qualcosa di lui, cercando poi di immaginarmi già come sarà il lavoro. Trovata la location, chiedo al mio soggetto di sistemarsi come vuole, di guardare in camera o se preferisce altrove e qui si vede un po’ di tutto…

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

Ci sono ragazzi che si sistemano i capelli e ti sorridono con 100 denti in camera, le signore che arrossiscono e non riescono a guardare nell’obbiettivo, quelli che si accendono una sigaretta e alzano lo sguardo come dei divi scafati, quelli più anziani, che continuano a parlarti e non stanno fermi un attimo neanche quando li chiedi di restare immobili e quelli insicuri che provano mille posizioni e ti chiedono come sono, se si vede qualche difetto, o qual è il loro profilo migliore. Alla fine quando sono convinti si scatta, e la curiosità la fa da padrona… Tutti ti chiedono di vedere la foto e la faccia che fanno è spettacolare, chi si vede brutto, chi grasso chi mi dice che non sapeva di avere un naso così importante insomma, predomina la negatività, pochi si vedono belli… Allora via a rassicurarli e a farli vedere come andremmo a post produrre la foto… Io scatto con una Samsung NX300, una mirrorless con la possibilità di trasferire le foto immediatamente dalla macchina al telefono o tablet, così posso lavorarle subito e mostrare tutto il processo al soggetto ed è veramente bello vedere come le persone si stupiscano di come una fotografia possa cambiare.

Street portrait 4

Inizio la post produzione con il passaggio dal colore al bianco e nero (io per i ritratti lo preferisco), poi accentuo il chiaroscuro per far risaltare qualche ruga d’espressione o qualche segno dell’età che avanza, aumento i dettagli e la nitidezza e solitamente la croppo per farla diventare un mezzo primo piano. Direttamente dal telefono poi l’invio alla persona e più d’uno mi risponde ringraziandomi certi addirittura l’hanno stampata e appesa in casa.

Street portrait 5

Raffaele Cavicchi

Raffaele Cavicchi, @ralfmalf su Instagram, 38 anni triestino, fondatore di GoodFellas IMP, lavora come reporter a diversi eventi sia di cinema che di moda, Imagelogger per Samsung.

Top
I nostri brand