24.10.2013

Trucchi per scattare belissime foto con lo smartphone

24.10.2013

Trucchi per scattare belissime foto con lo smartphone

Header

La mobile photography ha fatto dei passi da gigante in poco tempo. Praticamente tutti abbiamo, al giorno d’oggi, nelle nostre mani o tasche uno smartphone e ora, con tutti gli strumenti aggiuntivi e software che hanno creato appositamente per scattare, modificare e condividere le nostre immagini, è diventato più facile fotografare con il proprio cellulare e ottenere dei buoni risultati. Basterà avere un po’ di occhio e delle basi di fotografia per poter fare degli scatti quasi al livello di una reflex.
I fattori che fanno sì di poter scattare una bella foto con il cellulare sono gli stessi principi fondamentali che si applicano per fare una foto con una reflex o con qualsiasi altra fotocamera. La fotografia è fotografia: gli strumenti possono essere diversi, ma i fattori che rendono un’immagine bella sono gli stessi, indipendentemente dalla macchina che l’ha catturata.

Giovani

Detto ciò, un telefono non è una macchina fotografica, e richiede un po’ di tempo per abituarsi. Ecco dei consigli per poter scattare al meglio con il vostro smartphone.

Fondamentale è capire come funziona la fotocamera del tuo cellulare e acquisire familiarità con i suoi limiti che ovviamente ha. Generalmente queste fotocamere hanno un intervallo di tempo di scatto limitato e un’apertura fissa con la ISO che si regola automaticamente, privandoci della possibilità di poter giocare con l’esposizione; fortunatamente però ci sono diverse applicazioni per poter aggirare il problema e scegliere noi l’ISO che desideriamo.
La tua immagine finale sarà migliore se hai la giusta esposizione in camera: questo è altrettanto vero sia con la fotocamera di un cellulare sia con una DSLR. Anche con tutte le più grandi applicazioni di editing e filtri disponibili, i fondamentali dell’esposizione rimangono gli stessi e una foto fatta con un’esposizione sbagliata non è poi così facile da sistemare.
Le fotocamere con un sensore così piccolo hanno bisogno di più luce. Sfruttate la luce naturale, scattate dall’ombra, utilizzate un pezzo di carta per far rimbalzare la luce sul vostro soggetto, aspettate la luce giusta, utilizzate una torcia elettrica o un altro schermo del cellulare come fonte di luce e, soprattutto, cercate di non utilizzare mai il flash del telefonino, è una delle cose peggiori che possiate fare, ha una luce troppo potente e rovina tutte le foto in cui lo si utilizza.

Trieste

Sera

La cosa principale resta la composizione, come nella fotografia tradizionale. Anche in questo caso, potete utilizzare le conoscenze e le abilità che già avete. Il risultato finale è lo stesso sia per la mobile che per la fotografia standard.
Cercate di stare a livello con l’orizzonte o con un punto di riferimento (molte app hanno livelli orizzonte e griglie)
La regola dei terzi è sempre importante. Il soggetto non andrebbe mai messo nel centro della foto.
Usate le curve e le linee convergenti.
Utilizzate lo spazio positivo e negativo, pieno e vuoto.

Bambina al mare

Osservate lo sfondo. Gli errori che si fanno con la reflex si fanno anche con lo smartphone.
Spostatevi e fate spostare i vostri soggetti fino a quando la vostra composizione non vi renderà soddisfatti
Cercate diverse angolazioni e punti di vista per aggiungere interesse alla vostra foto. Non abbiate paura di stendervi per terra o di salire su una sporgenza. Il vantaggio di aver una fotocamera piccola è proprio questo, la possibilità di scattare da posizioni e angolazioni prima impossibili!
Ma soprattutto divertitevi e sperimentate, avete la possibilità di scattare sempre e senza portarvi in giro kili e kili di macchinari…!!!

BMX

Raffaele Cavicchi

Raffaele Cavicchi, @ralfmalf su Instagram, 38 anni triestino, fondatore di GoodFellas IMP, lavora come reporter a diversi eventi sia di cinema che di moda, Imagelogger per Samsung.

Top
I nostri brand