09.12.2013

Il tempo sospeso di Nini Bilù

09.12.2013

Il tempo sospeso di Nini Bilù

Nini è un personaggio senza età che vive in un mondo sospeso e senza tempo.
A volte è bambina altre volte già donna. Il suo mondo galleggia nella dimensione del sogno e della memoria, ancorato al reale attraverso le ombre e gli oggetti che si affiancano al disegno nello scatto.
Nel posto in cui vive mi è possibile viaggiare su e giù per la linea del tempo senza che debba spostarmi dal luogo in cui mi trovo. E’ il condensato delle esperienze vissute, rielaborate attraverso il linguaggio visivo dei segni e raccontato dai colori.
Ogni stagione, età, stato d’animo ha il proprio colore, le proprie peculiarità e disegnando il mondo di Nini mi è possibile raccontare attraverso le immagini ciò che vivo

La si può trovare in assorta contemplazione, mentre dà il benvenuto ad una strana primavera umida e uggiosa. Oppure vederla trasformata in quella stagione stessa, mentre si nasconde dietro una maschera grigia di nebbia. I colori sono importanti negli scatti, creano l’atmosfera, indicano l’istante in cui è stata scatta la foto, le danno il carattere dell’istantanea che ferma un momento della vita in un linguaggio più o meno universale.

Ho raccontato attraverso di lei il passare del tempo e delle stagioni, accostandola a fiori di campo in vasi improvvisati. E allora eccola aggrappata ad un filo di vento che si portava via i pensieri, in contemplazione di fiori blu, oppure sospesa sotto un pioggia di fiori rosa.

Spesso basta un oggetto per aggrapparvisi e essere trasportati, per esempio, in un caldo autunno, dove le foglie hanno vite segrete e filastrocche da cantare.

Penso che più dell’esperienza, ciò che decidiamo di ricordare ci rappresenti in maniera più precisa, più del vissuto stesso. Per questo per me è così importante dare un luogo fisico alle mie illustrazioni. Per questo è importante che lo scatto sia ben fatto perché il messaggio va oltre al disegno stesso. Faccio tantissime prove, in giro per casa, alla ricerca della luce migliore per raccontare ciò che ho immaginato. Spesso è quasi una vera e propria caccia all’attimo ideale. A volte è proprio un angolo ben esposto che mi dà l’idea per un disegno, a volte è una mediazione tra ciò che vorrei raccontare e la luce che invece trovo in quel momento.
Spesso mi hanno chiesto se nasce prima il disegno, la storia o l’idea dello scatto in sé. Non ho mai saputo rispondere perché, in realtà ogni immagine ha un’emozione tutta sua da raccontare. Sono momenti estremamente legati, che, come nel mondo di Nini, non hanno una sequenza temporale ben delineata.
Il risultato finale è sempre una miscela di tutti questi elementi e tanta pazienza nell’aspettare che si sommino nella giusta maniera, in modo che quella storia la possa comprendere anche chi guarda.
E’ una sorta di dialogo continuo tra l’illustrazione, il mondo reale degli oggetti, la luce, le ombre. E ancora tra chi guarda e chi racconta, un viaggio mai a senso unico e sempre diverso a seconda dell’esperienza vissuta e narrata.

Cinzia Bolognesi – graphic designer and illustrator

www.ninibilu.com
instagram/cuordicarciofo
twitter.com/cuordicarciofo
facebook.com/Nini-Bilù

Top
I nostri brand