21.04.2014

Ho deciso di mettermi in … riga e giocare a fare la signora.

21.04.2014

Ho deciso di mettermi in … riga e giocare a fare la signora.

Mi piace giocare a fare la signora. Ah… dite che sono già una signora? A 47 anni probabilmente sì.

Ma mi diverto troppo a giocare con le forme e con i colori. E credetemi non si tratta della sindrome di Peter Pan… anche perché invecchiare non mi fa paura. Ho sempre pensato che il trascorrere degli anni vada in realtà accompagnato e sostenuto.
Può sembrare in contraddizione con un mio palese narcisismo e con un frainteso bisogno di esibizionismo. In realtà mi piace davvero giocare con la moda e se potessi immaginarmi tra una ventina di anni mi vedrei con un bel turbante, le meches viola e tanti accessori colorati.

Ma domenica scorsa volevo provare ad essere chic e ho usato le righe. Anche perché le adoro in tutte le salse. Orizzontali, verticali, oblique. Ho spesso sentito dire che sono difficili da abbinare ma non è così. Sicuramente basta seguire qualche accortezza. Magari se si utilizza per la parte superiore sarà bene scegliere una tinta unita per la gonna e i pantaloni e viceversa.  E forse è meglio evitare di vestirsi completamente a righe se si vuole evitare l’effetto carcerato.

Dite che ingrassano? Le righe verticali in realtà slanciano la figura e hanno un effetto snellente, quasi meglio di una dieta! Ovviamente se avete un seno abbondante o un pochino di pancetta eviterete di sceglierle orizzontali in colori molto accesi, tipo arancioni e verdi o gialle e rosse. Ma  ricordate che le  righe sottili sono molto chic, mentre quelle larghe sono più casual.

Per quanto mi riguarda le mie preferite sono le navy stripes, tra l’altro un evergreen  dagli anni ’50 in poi. La riga viene elevata infatti a trend-icona di quella nuova generazione di pin-up tatuate che sembrano adesso essere diventate così cool. Trovo inoltre che conferiscano immediatamente al look  una chiave di femminilità e nello stesso tempo di contemporaneità.

Io ho deciso di abbinarle con una giacca blu con bottoni dorati per accentuare il mood navy e illuminare poi il tutto con un bel tocco rosso dei pantaloni fluidi. Tutto di Zara. Borsa vintage Chanel e un accessorio giocoso in tema di Creattiva.

A Giorgio il compito di immortalare il look, che nonostante contenga elementi “marini” può essere anche indossato in città. Quindi la scelta è stata quella di utilizzare non la spiaggia, decisamente ancora troppo invernale, ma le cabine, tra l’altro di un bel giallo acceso e in pieno contrasto di colore con l’abbigliamento,  tale da potere fornire un perfetto background per esaltarlo.  Uno sfondo allegro ma nello stesso tempo geometrico e ben definito dalle linee. Per gli scatti corpo digitale reflex e un’ottica fissa da 50mm, per staccare il soggetto dallo sfondo abbiamo utilizzato focali molto ridotte f2.0 e tempi iscatto molto veloci, avendo deciso di utilizzare la luce naturale.

E così siamo in fondo, al quarto articolo di questo mese. Felici di aver condiviso con voi le nostre passioni. Grazie per averci letto.

Un abbraccio
Sandra e Giorgio

Mi chiamo Sandra, ho 47 anni, insegno matematica e ho un blogger di moda da circa tre anni: http://www.smilingischic.com.  Prediligo i contrasti e sono per natura incredibilmente curiosa; questo mi ha spinto a non rinchiudere la mia esistenza in stereotipi e regole imposte dall’età o da un ruolo lavorativo.
Anche la moda che amo e che seguo è quella colorata, originale, ironica e accessibile.  Infatti, l’aspetto che mi ha sempre più affascinato è stato quello del mescolare capi diversi che mi potessi permettere economicamente. In fondo è così facile vestirsi con gusto se si possiedono cifre elevate … ma molto più divertente è la ricerca, il riutilizzo, lo sperimentare. Il blog è nato da una sfida, nei confronti della tecnologia, nei confronti di una società che giudica  ancora troppo dall’apparenza. L’obiettivo principale è stato però quello di unire il mio amore per la moda con la convinzione che il sorriso sia la nostra arma più potente, come approccio, come cura e come dono.  Così il  blog… la mia creatura…è cresciuta negli anni coniugando la mia passione per la moda e quella di Giorgio, compagno della mia vita,  per la fotografia e per lo streetstyle.  Come in un puzzle che talvolta penso fosse stato disegnato da  tempo. Adesso il  blog è diventato…nostro… e riempie quasi tutto il tempo libero che abbiamo,  offrendoci  inaspettate e gradite occasioni di divertimento, condivisione, incontro e … lavoro. 

Una sfida vinta contro me stessa.

“…Coltiviamo un sorriso che sia come la nostra vita: vario, diverso, armonioso e generoso…”

Puoi trovarmi anche su : Facebook , Pinterest, Twitter, Instagram e Google +. 
Facebook: https://www.facebook.com/pages/Smilingischic/219493101432679?fref=ts
Twitter: https://twitter.com/SandraBacci
Instagram: http://instagram.com/smilingischic
Pinterest: http://www.pinterest.com/smilingischic/
Google+: https://plus.google.com/+Smilingischic/posts

Top
I nostri brand