02.03.2015

CONSIGLI E APP PER LO STILE PITTORICO

02.03.2015

CONSIGLI E APP PER LO STILE PITTORICO

Foto 1

Vi piacerebbe trasformare uno scatto fatto con il vostro smartphone in un acquerello o in un quadro ad olio?
Quasi tutti i soggetti fotografici si prestano a questo stile di editing; è importante però che l’immagine di partenza sia ben definita in modo che il risultato finale mantenga efficacia. L’editing pittorico tende a scurire e può offuscare o sbavare la foto iniziale per cui raccomando come primo passo di schiarire un po’ l’immagine e di aggiungere contrasto – per farlo si può utilizzare una qualunque app di editing di base, come per esempio Snapseed, la mia preferita per il tuning di base della foto.
Ci sono molte app per iPhone che aiutano a raggiungere risultati pittorici; di seguito troverete quelle che utilizzo di più e che consiglio a chi voglia aggiungere questo stile ai suoi scatti.

Pic Grunger

Foto 2

Probabilmente la prima app realizzata per iPhone orientata allo stile pittorico, è ancora una delle migliori per ottenere l’effetto da “quadro antico”, e già dal nome si capisce come supporti lo stile “grunge”, cioè sporco: simula l’invecchiamento e i difetti della tela o del foglio su cui l’immagine è stata “dipinta”.
Pic Grunger permette di scegliere tra 11 effetti di “invecchiamento” dell’immagine, 6 stili di esposizione e 12 textures che corrispondono al supporto sui cui è realizzato il nostro quadro digitale, dalla tela alla carta di giornale al legno.
La mia impostazione preferita, che è anche quella usata per questa vista al tramonto della cittadina di Gaggiano è: effetto  Creased, stile Block Party, texture Wood.

iColorama

Foto 3

Pur non essendo orientata solo allo stile pittorico, è un app tra le più ricche e complete per il foto editing, ed è in continua evoluzione con l’aggiunta di nuove funzionalità; ne esistono due versioni diverse, per iPhone (iColorama S) e per iPad.
Tra le numerose funzionalità sono moltissimi gli stili (styles) e i pennelli (brushes) di iColorama che possiamo usare per i nostri quadri digitali; vi consiglio di fare qualche esperimento per trovare quelli più adatti al vostro stile.
Nella modalità brushes inoltre si possono apportare vere proprie pennellate sull’immagine attraverso il touch screen, dando ancora più sfogo alla vostra creatività.
Questa foto di un palazzo uffici a Milano è stata realizzata con il pennello Stamped.

Glaze

Foto 4

Glaze elabora le vostre immagini permettendovi di scegliere tra fino a 30 stili pittorici diversi (acquisti in app) tipici dei dipinti ad olio; le pennellate e le caratteristiche fisiche dei dipinti sono simulate in modo molto realistico con un effetto quasi tattile.
Glaze permette inoltre di creare degli stili personalizzati e di applicare l’effetto selettivamente con l’uso di una maschera, selezionando la zona della fotografia desiderata.
La foto della Galleria San Federico a Torino è stata realizzata con lo stile Sailboat, quello che preferisco e uso maggiormente.

Repix

Foto 5

Repix fornisce moltissime opzioni di editing fotografico ma il suo punto di forza è nella possibilità di applicare all’immagine pennellate secondo molti differenti stili pittorici, dalla tempera al carboncino all’olio al tratteggio; permette di applicare l’effetto “pennellandolo” sull’immagine, questo da più spazio alla creatività ma richiede anche un po’ di esercizio per acquisire la giusta manualità.
Questa foto del fiume Dora a Torino è stata elaborata con lo stile Van Gogh, il mio preferito.

Waterlogue

Foto 6

Come si può intuire dal nome, Waterlogue trasforma le vostre immagini in meravigliosi acquerelli; sono disponibili 12 stili diversi tra cui scegliere ed è possibile regolare la finezza della pennellata.
Questo controluce del Duomo di Milano è stato editato con lo stile Vibrant.

Suggerimenti per gli editing pittorici

Foto 7

Con queste e molte altre app che permettono un editing pittorico può sembrare quasi automatico ottenere dei quadri digitali, ma il rischio è di ottenere foto un po’ stereotipate.

Ecco qualche suggerimento per raggiungere buoni risultati:

  • Sperimentate varie app e stili sulla foto di partenza per trovare l’edit pittorico che meglio si presta a quello che volete ottenere; col tempo imparerete a capire fin dallo scatto quale sia l’app giusta.
  • Provate a utilizzare più di una app sulla stessa immagine, cogliendo da ognuna le funzioni che più si adattano al vostro stile; sviluppate dei “workflow” personali di editing dell’immagine concatenando più effetti.
  • Quando in un’immagine volete enfatizzare un soggetto, applicate l’editing in modo selettivo e non uniformemente su tutta l’immagine; l’effetto di contrasto permette di realizzare foto più efficaci e d’impatto.
  • Per tutte le app che permettono di “pennellare” l’immagine, è utile l’uso di uno stylus capacitivo (si trova nei negozi di elettronica) che permette una maggiore precisione di quella delle dita.

Quest’ultima foto è un buon esempio dell’applicazione di questi consigli:

  • Ho aggiustato la foto originale con Snapseed per alzare luminosità e contrasto.
  • Ho applicato con Glaze uno stile personalizzato che avevo precedentemente creato.
  • In Repix ho applicato a pennellate lo stile Van Gogh diagonalmente, per richiamare la pioggia che cadeva al momento dello scatto.
  • Ho selettivamente evitato di applicare i passi due e tre al soggetto con l’ombrello per farlo spiccare nella foto creando un effetto quasi 3d.

Spero che questo articolo vi aiuti nelle vostre creazioni pittoriche, trasformando i vostri scatti in tele d’annata o in diafani acquerelli, ma soprattutto che vi divertiate con l’editing creativo.

Davide Capponi

Davide Capponi è un fotografo appassionato di fotografia mobile e di editing; le sue opere sono state esposte in Italia e all’estero, e pubblicate su quotidiani e periodici italiani. È membro fondatore del New Era Museum neweramuseum.org. Potete mettervi in contatto con Davide sul suo blog davidecapponi.com, su Instagram instagram.com/rubicorno, su Facebook www.facebook.com/davidecapponi.iphoneography e su Twitter twitter.com/Rubicorno.

Top
I nostri brand