21.04.2015

Prova su strada di Klyp+

21.04.2015

Prova su strada di Klyp+

La fotocamera dell’iPhone 6 è l’ultima evoluzione di quella che la fotografa Americana Anne Leibovitz ha definito “La migliore fotocamera compatta”, e il suo obiettivo da 35mm f 2.2 è molto versatile e adatto a buona parte delle situazioni di scatto.
Se però l’iPhone è diventato la vostra fotocamera di riferimento e volete spingervi un po’più in là nella fotografia creativa ci saranno delle situazioni in cui la luce sarà insufficiente per scattare a mano libera o il soggetto sarà troppo lontano o troppo vicino per catturarlo al meglio.
L’offerta per iPhone 6/6+ Klyp+ di Manfrotto viene incontro alle esigenze di chi vuole estendere il proprio raggio d’azione iPhonografico con i seguenti accessori:

  • una custodia protettiva e predisposta all’attacco di altri accessori (indispensabile per usarli)
  • una luce a led continua
  • un attacco per treppiede
  • un filtro polarizzatore
  • sei obiettivi aggiuntivi con varie focali

Gli accessori sono in vendita in varie combinazioni che potete trovare qua.

Foto 1

La custodia
La custodia rigida di policarbonato, di design piacevole, disponibile in tre colorazioni, è leggera, robusta e facile da mettere e togliere; i comandi e le prese dell’iPhone restano accessibili.
La rugosità del case permette un ottimo grip, sui lati scorre un binario per l’aggancio dell’attacco per il cavalletto e/o della luce led.
L’attacco per gli obiettivi supplementari è a vite; se da una parte può richiedere qualche secondo in più per il montaggio, è garanzia di non perdere l’accessorio anche nelle condizioni più estreme (pensate a scatti fatti da un ottovolante).

L’attacco del cavalletto
Con una filettatura standard ¼, può essere collegato alla cover oppure alla luce led e montato su qualunque cavalletto standard; il piccolo Pixi è sicuramente un abbinamento ideale per portabilità e immediatezza d’uso.

La luce led SMT
La luce portatile di alta qualità a tre led proietta un fascio di luce di 60° con un’intensità di 225 lumen e una resa cromatica naturale e intensa. La tecnologia Surface Mount (SMT) utilizzata per la costruzione ha permesso una miniaturizzazione tale che la si può tenere tranquillamente in tasca. La luce utilizza una batteria interna ricaricabile via USB e l’intensità è regolabile su tre livelli. Provata in varie situazioni, è molto utile sia per foto in interni sia per schiarire le ombre in esterni, e il rapporto tra il poco ingombro e la potenza stupisce favorevolmente. La carica è sufficiente per una sessione fotografica di qualche ora se non usata in continuo. La foto degli obiettivi qua sotto è realizzata con la calda e piacevole luce led.

Foto 2

Gli obiettivi

La gamma di sei obiettivi copre molte focali, dal fisheye al tele x3 e aggiunge un filtro polarizzatore che però è utilizzabile solo con la focale nativa dell’iPhone.
Gli obiettivi sono forniti con degli eleganti sacchetti e sono dotati di tappi anteriori e posteriori per proteggerli quando non sono in uso; ogni obiettivo ha la sua descrizione serigrafata.

Per avere un’idea delle possibilità di utilizzo degli obiettivi ecco una serie di foto comparative dello stesso soggetto:

Foto 3

Foto 4

Super Wideangle
Considerando che già l’obiettivo standard iPhone è un grandangolo di 35mm, è naturale che i grandangoli forniti siano piuttosto estremi, in particolare il Super Wideangle. Questo obiettivo permette di scattare su un campo molto ampio ma tende a deformare le linee agli angoli della foto, come potete vedere sia il gazebo che il pino “pendono” verso il centro; questo effetto è tipico di queste focali e questa tipologia di lenti. L’immagine è abbastanza nitida al centro e si ammorbidisce verso i lati.

Foto 5

Wideangle + Macro
Quest’obiettivo duplice è un grandangolo che diventa un macro svitando la lente più esterna.
Il Wideangle è molto versatile e consente di estendere l’angolo di scatto standard dell’iPhone; anche questo obiettivo apporta una deformazione della prospettiva pur se meno decisa.

Foto 6

Con il Macro è possibile scattare a distanza molto ravvicinata soggetti anche molto piccoli come fiori e insetti; la camera standard dell’iPhone 6 ha una distanza minima di messa a fuoco di circa 7 cm, mentre con quest’obiettivo potete avvicinarvi a un centimetro dal soggetto.

Foto 7

Telephoto 1.5x
Il Tele 1,5x moltiplica la focale di 35 mm dell’iPhone portandola a 52,5 mm, più o meno la focale standard di una reflex. Quest’obiettivo è molto ben definito al centro e si ammorbidisce lievemente ai lati dell’immagine. Molto efficace per soggetti un po’ distanti o per ritratti.

Foto 8

Telephoto 3x
Il Tele 3x corrisponde a un 105 mm, un teleobiettivo vero e proprio che consente di catturare soggetti che altrimenti non potremmo fotografare efficacemente con un’iPhone standard.

Foto 9

Fisheye
Il fisheye è un obiettivo speciale il cui utilizzo va usato su soggetti particolari che richiamano l’effetto circolare; in questo caso la deformazione delle linee è voluta e fa parte dell’effetto ricercato.

Polarizer
Il filtro polarizzatore permette di eliminare riflessi da vetri o superfici d’acqua ma anche il riverbero della foschia rendendo le foto più nitide e più sature. Questo filtro si può applicare solo all’obiettivo standard dell’iPhone. Il filtro ha una piccola ghiera che va ruotata fino a ottenere l’effetto desiderato.

Conclusioni

Klyp+ è una serie completa e modulare di accessori per iPhone 6/6+ che permette di montare lo smartphone su un cavalletto quando si vogliano scattare esposizioni lunghe o in HDR, di complementare il flash dell’iPhone con un faretto a led piccolo ma potente e di grande qualità della luce, e di estendere la focale standard sia verso il grandangolo che il tele. La qualità costruttiva ed estetica è superiore alla media degli altri prodotti disponibili sul mercato.
Personalmente gli accessori che ho apprezzato di più sono la luce a led, potente ma così piccola che si può tenere sempre in tasca, il Wideangle e il Telephoto 1.5x; il tele 1.5x in particolare mi sembra l’obiettivo di migliore qualità tra quelli proposti e il più utile per il mio stile fotografico.
Obiettivi di questa ridotta dimensione e costo contenuto rispetto a quelli per reflex digitali comportano qualche compromesso di progettazione, in questo caso la deformazione delle linee per i Wide, una certa morbidezza dell’immagine ai lati e una tendenza a un colore più ambrato per i due Tele.
Come ovviare? Per prima cosa ricordarsi di tenere il soggetto al centro dell’obiettivo, ed eventualmente correggere in postproduzione la deformazione delle linee e la colorazione.
Usando una app com Skrvt si può correggere facilmente la distorsione della prospettiva, mentre la correzione del colore si può effettuare con la maggior parte degli editor come Snapseed o Enlight usando la correzione della temperatura di colore e “raffreddando” lievemente l’immagine.

Davide Capponi

Davide Capponi è un fotografo appassionato di fotografia mobile e di editing; le sue opere sono state esposte in Italia e all’estero, e pubblicate su quotidiani e periodici italiani. È membro fondatore del New Era Museum neweramuseum.org. Potete mettervi in contatto con Davide sul suo blog davidecapponi.com, su Instagram instagram.com/rubicorno, su Facebook www.facebook.com/davidecapponi.iphoneography e su Twittertwitter.com/Rubicorno.

Top
I nostri brand