13.06.2015

Vi presento il mio compagno, Befree.

13.06.2015

Vi presento il mio compagno, Befree.

20150523JP_ sasa00

Desideravo molto allestire una mostra dove esporre i miei autoritratti.

Mentre riflettevo su come scattare delle fotografie a questo scopo, mi sono resa conto che non dovevo pensare di utilizzare solo una fotocamera, ma anche un treppiede. Avevo valutato molto spesso l’idea di acquistarne uno, ma mi sono sempre stati consigliati attrezzi grossi e pesanti, assolutamente inadatti a una principiante come me.

Ma un collega fotografo mi ha spiegato che, con l’avvento dell’era digitale e delle fotocamere ad alta velocità, i criteri con cui scegliere un treppiede sono completamente cambiati.

Perciò ho finito per scegliere il “kit per treppiede Befree in fibra di carbonio, piastra e testa a sfera (MKBRC4-BH)“.

20150523JP_ sasa01

A dire la verità, non sono brava a usare il treppiede.

Questo per diversi motivi.

Di solito è… “grosso e pesante”.

Se immagino una donna sola, che fa una passeggiata per scattare qualche fotografia, portando con sé fotocamera e obiettivi, perché dovrebbe caricarsi del peso ulteriore di un treppiede?

In passato ho preso in prestito un treppiede per alcune escursioni (di solito uno di quelli pesanti), e le mie braccia e spalle iniziavano a farmi male e a diventare rigide dopo neanche mezza giornata, rendendo sempre più difficile concentrarmi sulla fotografia.

Chi sta facendo un’escursione vuole viaggiare leggero e portarsi dietro un treppiede finisce per essere una fatica in più.

Tuttavia, dopo aver provato il “kit per treppiede Befree in fibra di carbonio, piastra e testa a sfera”, il mio approccio alla fotografia e il mio stile sono cambiati.

L’esperienza con questo treppiede è stata esattamente opposta rispetto a quella provata con altri strumenti simili!

Questo è… “piccolo e leggero”.

Nonostante ciò, permette di scattare splendide fotografie e previene qualsiasi sfocatura.

Non solo: il design elegante lo rende un oggetto alla moda!!

La maggior parte dei treppiedi che ho visto sono completamente neri, quindi i tocchi di rosso su questo modello hanno rappresentato una piacevole sorpresa: proprio ciò che vi aspettate da un marchio italiano!

Grazie alla facilità di trasporto sulle spalle e allo splendido design, sono certa diventerà il vostro fedele alleato!

Ahhh… ecco perché si parla tanto del modello in carbonio… Manfrotto!! Befree!!

Parzialmente superata l’immagine negativa che avevo del treppiede, sono diventata impaziente di provarlo sul campo.

20150523JP_ sasa02

Quando è piegato, misura appena 40 cm.

In pratica mi arriva circa a metà del polpaccio.

20150523JP_ sasa03

Peso: 1,1 kg.

Circa come una bottiglia da un litro.

Il peso massimo è 4kg. Anche fissando l’obiettivo macro alla mia fotocamera preferita, X-T1, il peso arriva a malapena a 1 kg. Questo modello offre ampi margini.

L’altezza massima è 142 cm: questo significa che posso tenere la fotocamera all’altezza degli occhi.

20150523JP_ sasa04

Ecco le mie prime impressioni del treppiede in fibra di carbonio Befree.

20150523JP_ sasa05

Arriva dotato di una custodia che rende molto comodo portarlo con voi ovunque.
Grazie ai tocchi di rosso, anche la custodia è elegante, oltre che leggera.

20150523JP_ sasa06

Le spalline sono morbide e antiscivolo, rendendo questo strumento il compagno ideale per accompagnarvi in ogni spostamento.

20150523JP_ sasa07

…e non avrete bisogno di utilizzare una moneta per fissare la piastra: arriva dotata di una chiavetta che rende semplicissimi assemblaggio e rimozione, perfino per me. Molto rilassante!

20150523JP_ sasa08

La testa a sfera è molto facile da usare, infatti si può fissare all’angolazione desiderata e bloccare con un semplice movimento rotatorio!

Quando si utilizzano obiettivi macro, la composizione della fotografia cambia alla minima variazione nella posizione della fotocamera, perciò il treppiede è estremamente utile: la cosa che odiavo di più era non riuscire a realizzare i miei scatti esattamente come li volevo, ma grazie a questa testa a sfera è possibile effettuare una regolazione millimetrica.

20150523JP_ sasa09

– 4 livelli di regolazione per le gambe
Grazie alla possibilità di bloccare le gambe con un tocco, si possono regolare in un attimo.
Le gambe sono facili da estendere, rendendo questo strumento ancora più piacevole da utilizzare.
Essendo di così semplice utilizzo, non sarà un problema maneggiarlo perfino indossando un paio di guanti in inverno.

–  Le gambe si possono bloccare in due diverse posizioni. Regolando la leva, si possono posizionare ad angoli regolari o ampi. Per utilizzare il treppiede ad un’angolazione regolare, basta posizionare la leva al centro.

20150523JP_ sasa10

Per angolazioni basse, a destra.

20150523JP_ sasa11

Un ulteriore accorgimento potrebbe essere quello di rimuovere la gomma dalla parte inferiore dell’asta centrale, quindi estrarla, ribaltarla e reinserirla.

20150523JP_ sasa12

In questo modo si può utilizzare per scattare fotografie da un’altezza minima, con la fotocamera che sfiora il suolo.

20150523JP_ sasa13

Perché non provate a immortalare gocce di rugiada sui fiori dall’altezza del terreno, oppure a scattare autoritratti mentre siete sdraiati?

Questa funzione aumenta esponenzialmente le vostre possibilità!

  • Le gambe si possono piegare a 180 gradi su loro stesse per riporre più facilmente il treppiede.

20150523JP_ sasa14

Spostate la leva a sinistra, girate le gambe di 180 gradi e piegatele nella direzione opposta per ridurlo alla compatta dimensione di 40 cm.

20150523JP_ sasa15
…potrebbe quasi entrare in una Boston bag o in una valigetta.

20150523JP_ sasa16

Devo dire che all’inizio sono rimasta stupida dalla sua facilità di utilizzo.

Quando penso alle mie prossime escursioni, accompagnata dal treppiede, mi si apre un mondo di possibilità.

Lo consiglio vivamente a chi ama viaggiare, ai fotografi più esperti e anche a chi non ha mai usato un treppiede.

Le prime impressioni sono le più importanti.

Se è la vostra prima volta, scegliete qualcosa di ben fatto.

Inizia tutto da lì.

20150523JP_ sasa17

Il mio compagno

Befree.

紗々(sasa)

Famosa fotografa, ha imparato a padroneggiare diversi stili fotografici.
Il prossimo agosto, la galleria EIZO ospiterà la sua seconda esibizione.

【Blog】http://ameblo.jp/47-47/
【Facebook】https://www.facebook.com/03sasa03
【Twitter】
https://twitter.com/03sasa03

Top
I nostri brand