18.07.2015

Nuove fonti di luce per la fotografia: Manfrotto Lumie Muse (8 led) il led a portata di fotografo.

18.07.2015

Nuove fonti di luce per la fotografia: Manfrotto Lumie Muse (8 led) il led a portata di fotografo.

L’utilizzo della tecnologia led (Light Emitting Diode) è particolarmente impiegato nella fotografia in quanto comporta consumi molto bassi rispetto all’illuminazione a fluorescenza od ad incandescenza, generando un ottima  fonte di luce, grazie ad una ridotta dispersione di calore, ad un limitatissimo impatto dal punto di vista ecologico, ed alla possibilità di regolare il livello di illuminazione tramite un dimmer di potenza, senza variazione della temperatura di colore.

Ho testato il Lumie Muse a 8 led ed il Multicolor Filter Kit.

1

Il test è stato effettuato sia in esterno che in interno, percorrendo passo dopo passo la giornata lavorativa di Patrizia Manunza, una chef della mia città Civitavecchia: dall’acquisto delle materie prime al mercato, al momento della preparazione dei piatti e dell’impiattamento. Un piccolo reportage a mò di racconto che dà spazio anche allo still life.

2

3

La passione di Patrizia per la cucina è nata da quando, da piccola, ammirava il padre impastare la farina per fare il pane, e con la farina insegnava alla moglie a leggere e scrivere. La sua attività di ristoratrice è iniziata nel 1983 e continua tutt’ora con il suo ristorante “Dolce e Salato”. Per Patrizia cucinare è rendere felice le persone con prodotti della natura e del mare.

4

5

Il  Lumie Muse a 8 led è uno degli accessori tra le fonti di luce più luminose prodotto dalla Manfrotto.

6

Dalle dimensioni e peso contenuti (spessore 2.8 cm, larghezza 8.6 cm, altezza 5.9 cm, peso 175 g), può essere messo facilmente in borsa ed essere utilizzato come fonte di luce esterna sia in studio, che in esterno in situazione di scarsa illuminazione.
Una delle specificità di questo accessorio è la dimmerabilità della fonte di luce, 4 livelli distinti (fino a 550 lux per metro, con un angolo di illuminazione di 50 ° e una temperatura colore di 5600 gradi Kelvin) che consentono di regolare, a seconda delle proprie esigenze, la potenza.
In queste foto si possono vedere i 4 livelli di intensità della luce.

7

8

9

10

La temperatura di colore, può essere variata attraverso i filtri di base presenti nel kit, in tutto sono 3, dotati di rispettivo contenitore, per proteggerli dalla luce del sole e da eventuali urti.

11

Si installano sul Lumie Muse a 8 led attraverso uno specifico anello (ad avvitamento) , dotato di due scanalature, nelle quali si inseriscono i due lembi presenti nei filtri.

12

E’ possibile acquistare a parte un ulteriori kit di filtri, quello che ho utilizzato è il Multicolor Filter Kit, con una rosa di 8 colori che comprende:  Deep Ocean, Deep Purple, Blue Jeans, Azalea Pink, Berry Pink, Bright Orange, Canary Yellow, Grass Green. In quest’ultimo kit è presente anche l’anello per l’inserzione sul led ed il contenitore in plastica per i filtri, con chiusura a scatto.

13

Ho provato sul Lumie Muse a 8 led alcuni filtri, e la resa  è stata ottima.

14new

15

Nelle foto che seguono si possono vedere gli effetti colore che producono i filtri su un piatto di frittura mista in condizione di assenza di altre fonti di luce.

16

Filtro blu

17

Filtro giallo

Il  Lumie Muse a 8 led è dotato di batteria al litio ricaricabile tramite connettore usb, non richiede pile stilo o qualche altra fonte di alimentazione, ciò riduce notevolmente i costi di utilizzo. Lo slot per la connessione usb è posto sul lato sinistro ed è dotato di chiusura in gomma. La presa usb è inclusa nel kit, la durata della batteria è di 1 ora.

19

Nel kit del Lumie Muse a 8 led è disponibile una testa a sfera ad innesto (supporto a vite con filettatura standard 1/4) e slitta, per poterlo montare su reflex, treppiedi o stativi.

In questo test l’ho montato sul minitreppiedi Manfrotto Pixi, per garantire la stabilità dei fasci luminosi nella situazione di still life, ed ho provato il led installato sulla mia Canon 60 d per il ritratto.

20

La resa  cromatica del Lumie Muse a 8 led è molto elevata: un CRI (color rendition index) maggiore di 92, ed è esente da particolari dominanti di colore. Ciò permette di limitare gli interventi in post produzione, e di creare un perfetto connubio con la luce naturale, lasciando i colori il più reali possibili.

Il Lumie Muse a 8 led leggero e compatto lo si può mettere facilmente in tasca ed avere una fonte luminosa disponibile in qualsiasi momento, è ideale anche per riprese video.

Grazie alla luminosità dimmerabile e alla luce continua offre un supporto non da poco per chi necessita di una sorgente a led per la propria reflex o per la propria videocamera.

L’utilizzo di tecnologia a led rispetto a fonti di illuminazione tradizionali genera un risparmio di circa il 90%, la durata dei led è molto elevata. Notevole è l’efficienza luminosa (rapporto tra il flusso di luce e la potenza in input) del Lumie Muse a 8 led, emettendo uno spettro facilmente adattabile all’occhio umano.

I led che costituiscono Lumie Muse non sono nocivi contenendo solo polvere di silicio, non emettono raggi U.V. o I.R., non generano dispersione di calore.

Sono soddisfatta delle prestazioni, il rapporto qualità-prezzo è eccellente. Il Lumie Muse a 8 led dovrebbe essere un compagno fedele per chi ama la fotografia. Consiglierei ai colleghi fotografi l’acquisto combinato di due o più di questi dispositivi Lumie Muse a 8 led, per avere la disponibilità di realizzare degli ottimi schemi luce….. del resto fotografare è disegnare con la luce.

Ringrazio Patrizia Manunza per la disponibilità e l’amico fotografo Alessandro Niccolò per il supporto.

Potete guardare di seguito il risultato ottenuto  con il Lumie Muse a 8 led, ed alcuni scatti relativi al reportage.

21

22

23

24

25

27

28

 

Sandra Corrado

Ho 41 anni, salentina, ma vivo a Civitavecchia. Sono un ingegnere gestionale, mi sono avvicinata alla fotografia nel 2011, sfruttando le potenzialità dell’occhio e trasformandole in qualcosa di tangibile. Sono un’autodidatta, amo sperimentare, mi sono dedicata dapprima ai paesaggi per poi passare ai ritratti affascinata dalle emozioni che lasciano trapelare. Mi occupo anche di fotografia di scena, di still life e reportage. Per me fotografare è un modo per lasciare un segno negli occhi di chi guarda. Molti dei miei scatti sono stati pubblicati sulle maggiori riviste di fotografia italiana.

Email mariasandra.corrado@gmail.com Facebook www.facebook.com/sandra.corrado.3 Twittertwitter.com/SandraCorradoph Website www.sandracorrado.com

Top
I nostri brand