07.03.2016

Fotografia di Hotel e Resort

07.03.2016

Fotografia di Hotel e Resort

Le mie più grandi passioni, dopo la fotografia si intende, sono l’architettura e il design.

In realtà ho studiato e lavorato come designer, e mai avrei pensato che un giorno sarei passato dal progettare oggetti al fotografare Hotel & Resort.

??????????????????????

Tramonto al Grand Wailea Resort, Maui – Hawaii (USA).

Devo dirvi la verità, fino a qualche tempo fa ho sempre alloggiato in ostelli e hotel senza pretese; passando la maggior parte del tempo (albe, tramonti e notti incluse) esplorando e fotografando, non aveva senso fare diversamente.
O almeno, così credevo.
Un paio di anni fa il mio account Instagram stava cominciando a contare un buon numero di seguaci, fin quando un giorno fui invitato a partecipare ad un viaggio stampa di un hotel di lusso.
Come non accettare?

Detto fatto, mi trovai in una stanza enorme di un hotel a 5 stelle che mai mi sarei potuto permettere.
Non potevo non fare qualche scatto a questo luogo da sogno, e così scattai: finestre ed esterni sovraesposti (o bruciati) ed interni sottoesposti; un mezzo disastro.
Pur non essendo soddisfatto del risultato (che vi risparmio), avevo provato interesse a scattare quel tipo di fotografie e volevo saperne di più.

Fu così che iniziai a documentarmi, studiare, provare e riprovare.
Vi assicuro che questo tipo di fotografia è molto più difficile di quanto sembri, e richiede una buona dose di tecnica oltre che di occhio, come sempre del resto. Gli strumenti utilizzabili sono davvero molti (flash, trigger, ombrelli, soft-box, gelatine colorate, fari, ottiche tilt-shift, ecc), il che rende il tutto ancora più interessante.

Fui successivamente invitato da un hotel ancora più di lusso (non sapevo esistessero hotel con più di 5 stelle) in Austria; era finalmente giunto il momento di mettere in pratica le nozioni apprese.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Questa è la hall dell’hotel Aurelio Lech, piccola ed accogliente, come un salotto di una villa.

Il mio primo consiglio potrà sembrarvi banale, ma è fondamentale: esplorate.
Camminate per la stanza, osservatela da varie angolazioni fino a quando non sentite qualcosa che vi dice “sì, questo è l’angolo giusto”.

Utilizzate delle ottiche grandangolari attorno ai 24mm; potete sperimentare con ottiche più wide, ma fate attenzione alla distorsione e al mantenimento dei rapporti dimensionali.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Uno degli aspetti più importanti della fotografia è quello di ottenere un’esposizione bilanciata.
Per fare ciò nella fotografia di interni si può utilizzare un mix di luce naturale ed artificiale (in modo da alleggerire le ombre), oppure si può ricorrere a tecniche di fusione di esposizioni catturate tramite exposure bracketing.
Non esiste una tecnica giusta o sbagliata; io personalmente preferisco la prima per restituire risultati più naturali e velocizzare il lavoro in post produzione.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La foto qui sopra è stata scattata ad una suite del Madinat Jumeirah, a Dubai.
Ho utilizzato un’ottica ultra-wide a 14mm, prestando attenzione ad averla perfettamente in bolla su tutti gli assi per ridurre la distorsione.

In questo caso ho utilizzato un flash facendo rimbalzare la luce sulla parete dietro di me, in modo da aprire leggermente le ombre per bilanciare la forte luce proveniente dalle grosse finestre a destra.
Ricordatevi anche di chiudere un po’ il diaframma; vi aiuterà ad avere più profondità di campo e nitidezza.

Scattando appunto con diaframmi abbastanza chiusi e situazioni di scarsa luce, i tempi si allungano; al contempo è fondamentale avere un controllo assoluto sulla composizione dello scatto e la messa a fuoco. Proprio per questi motivi, sostanzialmente tutte le fotografie di questo tipo sono effettuate utilizzando un treppiede.

Per tutte le fotografie che vedete in questo articolo ho utilizzato il Manfrotto 055 XPROB.
E’ la mia scelta preferita quando stabilità ed altezza sono le priorità. Capita spesso infatti di dovere posizionare la fotocamera in una posizione alta della scena, soprattutto quando la stanza è di dimensioni importanti. Scattando poi svariate esposizioni consecutive (sia per eventuali fusioni in post produzione che per avere un margine di sicurezza) è fondamentale che il treppiede resti immobile.
Non dimenticate di utilizzare un telecomando di scatto remoto, o semplicemente un timer, per evitare di muovere fotocamera e treppiede nel momento di scatto.

Quando devo documentare un hotel mi piace molto soffermarmi anche sugli esterni.
Trovo infatti che interni ed esterni siano fortemente collegati tra loro, e possano comunicare all’unisono quella che è l’essenza del progetto che ne sta alla base.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In questo scatto, sempre del Madinat Jumeirah a Dubai, si notano infatti i chiari riferimenti all’architettura Araba, già apprezzabili dagli interni.
Per catturare un’ampia visuale, senza tuttavia perdere l’imponenza del Burj Al Arab che si vede in lontananza, ho utilizzato un’ottica grandangolare a 24mm.

Passiamo ora dagli Emirati Arabi al Messico, in particolare ad Ixtapa, sulla costa Pacifica.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ho documentato questo boutique resort (Capella Ixtapa) costruito su una scogliera a picco sul mare, e non è stato facile. Tutte le stanze infatti sono esposte a sud-ovest e si affacciano direttamente sul mare; questo si traduce in situazioni di luce molto difficili: interni molto bui, esterni davvero luminosi.

Per aggirare il problema ho deciso di effettuare la maggior parte degli scatti durante il tramonto o l’ora blu: interni ed esterni diventano più bilanciati, ed allo stesso tempo ho così esaltato la posizione privilegiata del resort.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ho scoperto questo tipo di fotografia un po’ per caso, e sono contento di averlo fatto. E’ infatti un fantastico mix di varie discipline dove restano comunque validi i grandi dogmi della fotografia.
Come sempre infatti bisogna sapere aspettare; il momento perfetto che stiamo aspettando prima o poi arriverà, e noi saremo pronti per catturarlo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

PRODOTTI UTILIZZATI: Manfrotto 055 XPROB

Alessandro Carpentiero

Alessandro Carpentiero è un fotografo specializzato in Viaggi ed Architettura.
Ha iniziato a condividere i suoi scatti su Instagram mentre lavorava come designer; il suo account è cresciuto permettendogli di collaborare con brand di fama internazionale. Ora si dedica alla fotografia a tempo pieno e gira il mondo per fotografare la bellezza del nostro pianeta e documentare prestigiosi hotel e resorts.

www.alessandrocarpentiero.com
http://instagram.com/alessandro_carpentiero
https://www.facebook.com/alessandro.carpentiero

Top
I nostri brand