28.03.2016

Viaggio Fotografico alle Maldive

28.03.2016

Viaggio Fotografico alle Maldive

Non avevo mai realmente considerato le Maldive come una destinazione per un viaggio fotografico: cosa potrei mai fotografare su un’isola di 200 x 200 metri?
Proprio per questo avevo deciso di recarmi su un remoto atollo per concedermi un po’ di meritato relax, stando alla larga dal caos cittadino, levatacce all’alba, ore spese ad aspettare il tramonto perfetto e ad editare fotografie.
O almeno così credevo: l’idea di una idilliaca vacanza all’insegna del totale relax si è trasformata in un viaggio fotografico dove in 6 giorni ho scattato 70Gb di fotografie per 3 resort, preso 8 aerei, 2 idrovolanti e 6 barche.
Decisamente meglio di 6 giorni a rosolare in spiaggia, non trovate?

Le Maldive sono conosciute come il Paradiso del Relax, ma vi posso assicurare che sono anche il Paradiso dei Fotografi. Anche su di un piccolo isolotto è infatti possibile trovare una vastissima tipologia di soggetti che si prestano a generi fotografici diversi fra loro.
Durante questo viaggio ho quindi voluto mettermi alla prova, tentando di realizzare scatti che andassero oltre al tipico “mare, spiaggia & palme”.

Detto fatto, il primo tramonto che mi si è presentato innanzi è stato decisamente diverso dal tipico tramonto maldiviano.
Il cielo era totalmente coperto da grosse nuvole che nascondevano il sole che calava; non ho potuto quindi fotografare il momento del tramonto, ma non mi sono dato per vinto ed ho atteso l’arrivo dell’ora blu.
Come spesso accade, sapere aspettare può fare la differenza.

Alessandro Carpentiero 01 - Tramonto Outrigger

Per questo scatto ho deciso di contrapporre la quiete delle On Water Villas al cielo minaccioso: per fotografare il mare come una superficie completamente piatta ho utilizzato un tempo di scatto di 25s, servendomi di un filtro ND che levasse 6 stop di luce. Per un tempo così lungo era d’obbligo l’utilizzo del treppiede, ed in questo caso ho scelto il Manfrotto BeFree Carbon. Questo perché il carbonio assorbe meglio rispetto all’alluminio le micro-vibrazioni (in questo presenti sul ponte di legno dove ero posizionato); allo stesso tempo le sue dimensioni e peso ridotti mi hanno permesso di muovermi facilmente attorno all’isola. Fidatevi, con 30°C e 90% di umidità il peso dell’attrezzatura si fa sentire.

La mattina seguente, dopo una notte di pioggia, mi si è presentata questa vista dalla mia stanza.

Alessandro Carpentiero 02 - Morning in Maldives

Il senso di calma è assoluto, così come il silenzio interrotto solamente dal suono delle piccole onde che si infrangono sulle palafitte.
In queste situazioni lo scenario fa tutto da sé, noi dobbiamo solo premere il pulsante di scatto. Provate a sperimentare con un filtro polarizzatore per esaltare i colori e la trasparenza dell’acqua.

Oltre alla bellezza della più pura e semplice natura, ho avuto modo di fotografare gli interni di ville incredibili. Tutti i resort delle Maldive infatti puntano all’estrema perfezione, lusso ed esclusività, più di qualsiasi altra destinazione che abbia fotografato finora.
In questo scatto ad esempio, vediamo il salotto di una Presidential Suite del resort Outrigger Konotta; parliamo di 600 metri quadri di villa per 6.000$ a notte.

Alessandro Carpentiero 03 - Outrigger Presidential Suite

Se seguite il mio lavoro saprete che sono appassionato anche di fotografia aerea. Dall’alto tutto cambia: prospettiva, luce e rapporti dimensionali si dilatano, facendoci scoprire una nuova dimensione fotografica.
Come potete vedere, le Maldive vanno decisamente a nozze con la fotografia aerea.

Alessandro Carpentiero 04 -Konotta Island Maldives Drone

In questo scatto si può ammirare l’intera isola Konotta appoggiata sulla barriera corallina, e poi il grande blu.
Vedete la grande villa sul mare? È la suite presidenziale che vi ho mostrato sopra.

Circa 500km più a nord, sull’isola Mudhdoo, volevo catturare nuovamente il tramonto, questa volta con una fotografia che unisse armoniosamente l’architettura del resort alla purezza del paesaggio. Durante la fase di esplorazione avevo notato le linee create dalla Infinity Pool del resort Dusit Thani, ed ho così deciso di sfruttarle per lo scatto che avevo in mente.
Anche in questo caso il momento del tramonto è stato coperto dalle nuvole all’orizzonte, ma subito dopo il cielo si è tinto di blu e rosa, regalandomi degli attimi magici.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Per ottenere questo effetto ho utilizzato un’esposizione di 105s, poggiando la mia macchina fotografica sul Manfrotto 055 XPROB. Ho scelto questo treppiede per la sua altezza, che mi ha permesso di evitare di inquadrare i tavoli che erano posizionati tutt’intorno alla piscina.

Fotografare la bellezza delle Maldive è stata senz’altro un’esperienza indimenticabile, intensa ed appagante.
Non è stata la settimana di relax che avevo in mente: è stato molto di più.

Alessandro Carpentiero 06 -Drink at Maldives Relax

 

PRODOTTI UTILIZZATI: Manfrotto 055 XPROBManfrotto BeFree Carbon

Alessandro Carpentiero

Alessandro Carpentiero è un fotografo specializzato in Viaggi ed Architettura.
Ha iniziato a condividere i suoi scatti su Instagram mentre lavorava come designer; il suo account è cresciuto permettendogli di collaborare con brand di fama internazionale. Ora si dedica alla fotografia a tempo pieno e gira il mondo per fotografare la bellezza del nostro pianeta e documentare prestigiosi hotel e resorts.

www.alessandrocarpentiero.com
http://instagram.com/alessandro_carpentiero
https://www.facebook.com/alessandro.carpentiero

Top
I nostri brand