26.08.2016

Il fascino della montagna nella bella stagione

26.08.2016

Il fascino della montagna nella bella stagione

IMG_3771

Chi ama davvero la montagna la ama anche senza neve, in tutto il suo splendore di colori, profumi e sapori.

Solitamente si pensa alla montagna solo d’inverno ma in realtà il paesaggio estivo è veramente molto bello. Le cose da fare sono tantissime e si può davvero stare a contatto con la natura.

In primis ci sono le passeggiate e lo sport ma si possono passare le giornate anche in totale relax, godendo del paesaggio e dei rumori della natura.

Sembra scontato ma stare in montagna d’estate permette davvero di rilassarsi.  Non c’è nulla di meglio di godersi il fresco davanti ad un laghetto o ad un ruscello, lontani dal trambusto e dalla frenesia.

Fermatevi a leggere un libro sotto un albero o semplicemente per raccogliere i pensieri.

DSC_1672a

La montagna mi ha sempre dato l’idea di robustezza e maestosità. Radici forti, colori intensi e paesaggi a perdita d’occhio.

DSC_1667

Sembra di essere in un’altra dimensione. Si riescono ad apprezzare dei particolari che sfuggono nella vita frenetica di tutti i giorni.

Fate lunghe camminate, esplorate luoghi, costumi e sapori. Il tempo sembra essersi fermato e in molti posti di montagna la vita è davvero rimasta semplice, come tanti anni fa.

DSC_1694

La montagna d’estate regala quella tranquillità che è difficile trovare in altri luoghi. Dimenticate le spiagge affollate ed il caldo torrido. Nelle vostre passeggiate incontrerete mucche al pascolo e fontane dalle quali abbeverarvi.

DSC_1719a

Fotografare all’aria aperta è abbastanza semplice, la luce aiuta tantissimo e nelle giornate terse è facile catturare i giusti colori. Una delle difficoltà della fotografia in montagna è che non è sempre facile portarsi molta attrezzatura, soprattutto se si fanno delle camminate. Quindi cercate di scegliere l’attrezzatura con cura, per poi non dovervi trovare in difficoltà nel trasporto.

Le inquadrature vanno studiate prima, anche se la luce aiuta, a volte ci si trova su terreni ispidi quindi è bene organizzarsi prima senza invece scattare a raffica per poi sistemare le foto in post produzione.

Non abbiate paura di scattare solamente con una bella luce del giorno. Le foto dell’albero e delle radici sono state scattate nel tardo pomeriggio e danno l’idea di un bosco più umido e fresco.

Da brava foodblogger non posso non soffermarvi sui prodotti tipici della montagna. Le foto che avete visto provengono tutte dalla Valle Vigezzo e dintorni. Un posto molto bello tra le Alpi a nord del Piemonte. Viene anche definita la valle dei pittori, grazie ai suoi bei paesaggi e alla presenza di molti artisti.

Per scattare le foto di cibo ho utilizzato un obiettino macro, molto più adatto a questo tipo di fotografia.

Da segnalare il formaggio del paese, che potrete trovare in diverse stagionature.

DSC_1678a

Tipico della Valle è anche il pane nero di segale che ben si abbina al lardo alle erbe.

DSC_1681a

Lo scatto seguente ritrae il prosciutto crudo della valle, dal gusto affumicato inconfondibile, fotografato su un piatto tipico.

DSC_1687

Per un buon reportage di montagna non possono quindi mancare le foto dei paesaggi e della natura ma anche degli animali e dei prodotti tipici che tutti insieme contribuiscono a creare l’atmosfera che si respira.

Marta Tovaglieri, blogger dal 2008 del blog Una Streghetta in cucina dove si parla di cibo, viaggi, bambini e molto altro.

Un lavoro nella moda che si rispecchia anche nella sua cucina, semplice e veloce ma sempre attenta alla presentazione.

Se non la trovate in cucina, potete trovarla sui social.

Blog www.streghettaincucina.com

Twitter

Instagram

Facebook

Snapchat

Top
I nostri brand