13.09.2018

A San Francisco con Befree Live Carbon

written by:
Kitty – Atola Visuals

13.09.2018

A San Francisco con Befree Live Carbon

Ormai da un anno mi muovo portando con me un treppiede Manfrotto Befree Live originale. Ma ora che ho optato per il modello in fibra di carbonio mi sento davvero al top. Sai come ci si sente quando ci si porta dietro delle attrezzature pesanti senza utilizzarle? Già. Davvero terribile. Ma questo non succede con il treppiede Befree Live in fibra di carbonio con testa fluida. È il mio nuovo treppiede da viaggio anche se c’è sempre il 50% delle possibilità che poi non mi serva. Grazie al peso e alle dimensioni ridotti non ho problemi a portarlo sempre con me.

Ma vediamo nel dettaglio le straordinarie caratteristiche del treppiede Manfrotto Befree Live in fibra di carbonio con testa fluida.

 

Migliori impostazioni

  • Movimenti di pan e tilt di base
  • Interviste
  • Selfie
  • Time-lapse
  • Video time-lapse
  • Esposizioni lunghe
  • Riprese dall’alto con le gambe del treppiede allungate fino a 150 centimetri
  • Riprese a gambe aperte a un’altezza di 44,5 centimetri
  • Invertito per riprese da altezze ancora inferiori
  • Invertito per eccellenti riprese dall’alto

 

Se conosci la versione precedente del treppiede Manfrotto Befree Live, probabilmente sei impaziente di sapere cosa contraddistingue il nuovo modello in fibra di carbonio.

Somiglianze

In primo luogo, entrambi i treppiedi sono dotati della stessa testa fluida piccola, perfetta per i videografi. Se invece sei un fotografo e non hai bisogno del braccio della testa fluida, puoi sostituire quest’ultima con una testa a sfera.

 

Entrambi hanno una portata di 4 kg, ma il mio consiglio è di limitarsi all’utilizzo con una videocamera reflex o mirrorless.

Un altro elemento straordinario di questi treppiedi è la colonna centrale, che consente di regolare l’altezza in maniera molto semplice. Entrambi i treppiedi raggiungono un’altezza massima di circa 150 centimetri e hanno un’altezza minima di 44,5 centimetri. Chiusi, entrambi sono larghi quanto il mio laptop da 16”: circa 41 centimetri. Possono essere tranquillamente riposti in uno zaino.

Infine, entrambi i treppiedi sono dotati di una testa di livellamento per verificare che la videocamera sia perfettamente diritta, ed entrambi hanno la propria custodia. Unica differenza: la custodia del modello in fibra di carbonio ha una cinghia molto più lunga, che io preferisco.

Differenze

I due modelli hanno molto in comune, ma presentano anche una certa quantità di differenze. La prima riguarda le chiusure Twist lock presenti sul nuovo treppiede in fibra di carbonio. Ritengo che siano più semplici da sbloccare delle chiusura a leva della versione originale. Ma qui è solo una questione di gusti personali.

Un’altra differenza riguarda il modo in cui viene regolata la posizione delle gambe. Con il Befree Live originale dovevo pensare alla direzione in cui girare la manopola per sistemare le gambe nella posizione che desideravo. Trovo invece che la procedura per posizionare le gambe del nuovo modello sia più intuitiva. E non dover pensare troppo alle piccole cose mi aiuta a prendere decisioni migliori mentre sto riprendendo.

 

Infine, anche il peso è diverso. La versione in fibra di carbonio pesa circa mezzo chilo meno dell’originale. Mezzo chilo potrà anche non sembrare tanto, ma quando ci si muove o si fanno escursioni portandosi dietro un sacco di attrezzatura pesante fa una differenza enorme. Fidati, può fare male.

 

Il treppiede Manfrotto Befree Live in fibra di carbonio è perfetto per chi desidera portare con sé un’attrezzatura meno pesante. Può essere facilmente riposto in molti zaini o custodie. È l’ideale per realizzare interviste, vlog di viaggio e selfie (così non devi più preoccuparti di chiedere ad altri di scattarti una foto rischiando che venga tagliata a metà).

Top
I nostri brand